Parco del Delta del Po

Fra terra e acqua, piramidi di sale, anguille e fenicotteri.

“E’ mattino presto. Aspetto che la nebbia si alzi e ammiro lo spettacolo: anatre, aironi, alzavole, folaghe. Attorno acqua e silenzio”. Non l’ha scritto Lord Byron e nemmeno qualche pubblicitario alle prese con un prodotto da promuovere. Sono semplicemente alcune delle emozioni provocate dall’ambiente naturale che da Ferrara corre lungo la costa verso Cattolica.
Un viaggio alla scoperta di valli, pinete, dune naturali, saline, colline, pievi, calanchi, flora e fauna. Un percorso lungo il Parco del Delta del Po, con il Bosco della Mesola, la Sacca di Goro nell’immediato entroterra, le valli di Comacchio (e come non ricordare Giuseppe Garibaldi con Anita morente in braccio che fugge nella bruma…), le piallasse ravennati, le foci dei fiumi appenninici come il Reno, il Lamone, il Bevano, i Fiumi Uniti e poi le Saline di Cervia.